Close

7 Luglio 2017

Open Data e Data Science – Workshop al DCS di Poste Italiane

Si è tenuto ieri a Cosenza presso il Distretto Cyber Security di Poste Italiane il workshop su Open Data e Data Science. L’evento è stato organizzato in collaborazione con l’Università della Calabria, l’Università degli studi di Roma “La Sapienza”, ICAN-CNR e SAS.
Come indicato da Massimo Stocchi Responsabile della Data Protection di Poste Italiane nella sua introduzione, “oggi gli Open Data rappresentano un elemento chiave per lo sviluppo dell’economia del paese considerando la loro funzione volta a facilitare i processi all’interno della Pubblica Amministrazione”. Attualmente, infatti, il mondo dei big data mette a disposizione moli di dati infiniti che, se correttamente analizzati e correlati tra loro, posso fornire un importante supporto ai team della security nelle attività di prevenzione come la cyber threat intelligence ma anche la detection e response agli incidenti informatici.
Contemporaneamente, la gestione, la condivisione e l’analisi di questi dati possono generare innovazione culturale e tecnologica quale terreno di crescita di competenze e consolidamento di nuovi modelli organizzativi.
All’incontro ha partecipato Domenico Saccà, Pro Rettore dell’Università della Calabria, che ha trattato l’argomento Big Data e relativi processi di estrazione e pubblicazione, ponendo l’accento sull’importanza del data posting, inteso come processo di arricchimento dei dati che aggiunge loro dimensione, e li rende di fatto “utili”.
Al tavolo anche Paolo Naggar, ricercatore all’Università degli Studi di Roma La Sapienza, che nel suo intervento ha sottolineato il ruolo dell’ontologia negli open data, intesa come impegno ontologico articolato di un fenomeno o di un dominio, in grado di porsi ad un livello più ampio rispetto alla mera “necessità” di spiegare gli open data.
A relazionare su Data Science e Machine Learning è stato Giuseppe Manco, ricercatore dell’ICAN-CNR, fornendo definizioni di base e illustrando gli scenari applicativi e le opportunità legate all’intelligenza artificiale. Tra i vari approfondimenti proposti da Manco, hanno suscitato particolare interesse, anche in fase di dibattito, quelli sugli skills e le competenze del data scientist e sul ruolo predittivo del machine learning.
Con l’intervento di Andrea D’Adamo, Business Process Advisory PA di SAS, si è proseguito verso un’interessante panoramica sulla nascita degli open data, sui principi di base e sul processo di generazione degli stessi, nonché sulla tecnologia a supporto in grado di realizzare portali altamente interoperabili e con funzionalità avanzate.
Nel medesimo contesto è intervenuto Alessandro Fioretti, Bussiness Domain Leader Analytics di SAS, con un approfondimento sugli Analytics, proposti come strumenti che non hanno il solo limitato compito di analizzare, ma anche quello di organizzare grazie ad un cambio di paradigma. Il workshop si è concluso con il dibattito durante il quale i partecipanti sono intervenuti ponendo quesiti e richieste di approfondimento ai relatori.

 

Gallery – le foto del workshop

Il workshop su “Open Data e Data Science” è stato trasmesso in diretta streaming e sarà inserito tra i corsi online nell’area e-learning, alla pagina https://www.distrettocybersecurity.it/courses/

 

 

Open Data e Data Science – Workshop al DCS di Poste Italiane ultima modifica: 2017-07-07T17:30:09+02:00 da Alessandra Rose

7 Luglio 2017